Spumantizzazione - Vini La Vigna

Vai ai contenuti
LA SPUMANTIZZAZIONE
Spumantizzazione vini
Spumantizzazione metodo Charmat

Nei primi anni del 1900 l'Italiano Federico Martinotti direttore della Regia Stazione Enologica di Asti, ebbe l'idea di realizzare la spumantizzazione in un grande recipiente a tenuta stagna, simile ad un'autoclave.
Successivamente, intorno al 1910, l'ingegnere Eugene Charmat costruì e brevettò i contenitori, detti Autoclavi, capaci di sopportare una pressione sino a 6 Bar, rendendo possibile la realizzazione pratica del processo ideato da Martinotti e dando il proprio nome a questo nuovo metodo di spumantizzazione.
Rispetto al metodo Classico, le principali differenze consistono nella maggiore rapidità della produzione (da un minimo di 30 giorni a 8-12 mesi), nell'abbattimento di costi e tempo senza intaccare minimamente le proprietà del vino, nel fare avvenire la presa di spuma in un’unica autoclave e nel fatto che tutte le fasi che seguono la rifermentazione, compreso l’imbottigliamento, avvengono in condizioni isobariche.
Oggi il metodo Charmat viene utilizzato, sia per la produzione industriale che da case vitivinicole, per ottenere spumanti giovani, profumati e molto freschi, che ricordano molto il vitigno aromatico e fruttato di partenza. Alcuni tra i vini più adatti a questo sistema di spumantizzazione sono il moscato, la malvasia aromatica e il prosecco nonché il brachetto.
Copyright © 2020 Vini La Vigna Montebello Vicentino (VI)
Created with Promuoviti.vip by SW
Contattaci ora
Azienda Agricola La Vigna
Contrada Selva, 6/a, 36054 Montebello Vicentino (VI)
Tel. 0444.648863 - P.I. 02845190244 -
C.F. ZNNVNT61L27E682F
Torna ai contenuti